ATTENTI ALLE SPINE!

Qualche giorno fa, mentre passavo la scopa elettrica, mi sono accorto che la spina elettrica aveva una forma particolare. Assomiglia molto ad una presa F definita CEE 7/4 e comunemente chiamata schuko, contrazione di Schutzkontakt, che significa “contatto di protezione” (conosciuta anche come presa tedesca) che in fatto di sicurezza pare rappresenti lo stato dell’arte. Attualmente, anche in Italia, molte … Continua a leggere

MoSE: Parte I_Le Illegalità Civili

Vorrei approfondire la questione veneziana “MoSE” iniziando, in questa “Parte I”, a trattare le illegalità civili, per poi, successivamente, concentrarci sulle questioni etiche ed infine su quelle prettamente tecniche. Tre livelli d’illegalità contrassegnano la vicenda del MoSE. 1)Non esiste un progetto esecutivo del complesso di opere di cui si è iniziata la realizzazione, obbligatorio per legge. INFATTI non si sa … Continua a leggere

dejà vu

Non mancava che questo blog a ricalcare la questioni rifiuti in Campania. E allora, eccoci. Di seguito non la si definirà emergenza perchè vorrei continuare a dare al termine “emergenza” ancora il proprio carattere di straordinarietà e imprevedibilità, proprio di una situazione emergente. E 15 anni di malgestione non sono un fatto emergente, appunto. Ho visitato il blog di Bassolino, … Continua a leggere

Commossi per la (finta) Moratoria ONU

E’ incredibile! Ho visto gente commossa per la approvazione della risoluzione di moratoria universale contro la pena di morte dell’Assemblea Generale dell’ONU. 104 voti favorevoli, 54 contrari e 29 astenuti. Gli 83 Paesi che non hanno firmato la moratoria sono proprio quelli dov’è praticata la pena di morte! Nessuno ha pensato a fare una moratoria sull’aborto? Lì basterebbe anche un … Continua a leggere

Stipendio dottorato di ricerca

Il problema del basso stipendio di chi fa il dottorando sta nel fatto che metà di questi lo fa GRATIS (senza borsa) per cui chi ha la fortuna di avere la borsa non può nemmeno lamentarsi. Come dire: ci tengono in perenne stato comatoso. E poi con la disoccupazione che c’è in giro, non si corre il rischio di non … Continua a leggere

non tutto il mondo è paese

La questione degli inceneritori (pardon, termovalorizzatori) è un problema atavico. Non tutto il mondo è paese. E non tutte le soluzioni possono essere universalmente valide. A meno che non si cambi universalmente modo di pensare. Se l’idea, purtroppo alquanto utopica vista la realtà, sarebbe quella di non generare rifiuti (l’unico modo per risolvere il problema rifiuti è non crearli – … Continua a leggere

Grazie. Ai petrolieri.

Vorrei tranquillizzare tutti gli ambientalisti: finalmente la questione ambientale sembra aver congruentemente fatto breccia nel cuore della società e del mondo economico. Di chi è il merito? Dei petrolieri, si capisce. Chi è in buona fede non si illuda. Nella salvaguardia dell’ambiente non c’è niente di etico. C’è solo business, business, business. Il connubio “ENERGIA & AMBIENTE”o il duale “AMBIENTE … Continua a leggere

“L’acqua in più e l’acqua in meno”: parte I

Il 25 e 26 Ottobre scorso la Reggia di Caserta é stata teatro di un convegno sul problema della difesa delle acque e dalle acque, fortemente voluto dalla sezione campana dell’Associazione Idrotecnica Italiana, dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta e dalle facoltà di ingegneria dell’Università Federico II di Napoli e della Seconda Università di Napoli. Questo che segue è … Continua a leggere

“L’acqua in più e l’acqua in meno”: parte II

La “Tavola Rotonda” del 26 Ottobre è stata un momento eccezionale per comprendere la filosofia di alcuni temi che interessano il mondo dell’idraulica e delle costruzioni idrauliche. Uno degli interventi più interessante è quello del prof. Dadeppo. Il docente della facoltà di ingegneria di Padova ha infatti ricordato come in Italia la penuria d’acqua non è dovuta alla mera mancanza … Continua a leggere