dejà vu

Non mancava che questo blog a ricalcare la questioni rifiuti in Campania. E allora, eccoci.

Di seguito non la si definirà emergenza perchè vorrei continuare a dare al termine “emergenza” ancora il proprio carattere di straordinarietà e imprevedibilità, proprio di una situazione emergente. E 15 anni di malgestione non sono un fatto emergente, appunto.

Ho visitato il blog di Bassolino, il GOVERNATORE.

Dice che ha letto l’articolo del Corriere della sera intitolato “Rifiuti: se Napoli copiasse Venezia”.
Dice che da anni sta cercando di fare un sistema di gestione dei rifiuti come quello.
Dice “…Ecco perché continuo a insistere sulla necessità di agire con senso di responsabilità. Tutti noi ormai sappiamo che il problema si può risolvere. E sappiamo anche come. Ora bisogna togliere i rifiuti dalle strade e andare avanti completando gli impianti e potenziando la raccolta differenziata. Chi si sottrae a questo dovere, in nome di un qualunque interesse che non sia quello generale, si assume una grave responsabilità…”.

Riguardo a questo non avevo dubbi: mi riferisco al fatto che Bassolino dice, dice, dice.

Per quanto mi riguarda, sono sconcertato dal fatto che è stato votato, rivotato e strarivotato DEMOCRATICAMENTE.

L’approccio ETICO nel panorama “rifiuti campani” è completamente fuorviato.
A partire dai rifiuti, che non sono tutti campani…

697f9c1265ae113a2ddfc00b2897a303.jpg
dejà vuultima modifica: 2008-01-09T19:50:00+01:00da ambter
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “dejà vu

Lascia un commento